libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Bernardino Luini. Catalogo generale delle opere

A cura di Cristina Quattrini.
Torino, 2020; cartonato, pp. 544, ill. b/n, tavv. b/n e col., cm 22x31,5.
(Archivi di Arte Antica).

prezzo di copertina: € 160.00

Bernardino Luini. Catalogo generale delle opere

Costo totale: € 160.00 € 840.00 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Dosso Dossi (1489-1542). La Pittura a Ferrara negli Anni del Ducato di Alfonso I

A cura di Romani V. e Pattanaro A.
Cittadella, 1995; 2 voll., br. in cofanetto, pp. 1500, ill. b/n e col., cm 25x34.
(Università di Padova. Dipartimento di Storia delle Arti Visive e della Musica. Pittura del Rinascimento nell'Italia Settentrionale. 1).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 680.00)

Dosso Dossi (1489-1542). La Pittura a Ferrara negli Anni del Ducato di Alfonso I

chiudi

Chiesa di San Rocco. Sant'Angelo Lomellina. Pavia

San Giorgio Editrice

Genova, 2007; br., pp. 14, 30 ill. b/n e col., cm 13x21,5.

ISBN: 88-7679-065-9 - EAN13: 9788876790652

Soggetto: Architettura e Arte Religiosa,Pittura

Luoghi: Lombardia

Extra: Affreschi

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.03 kg


I pellegrini che avanzavano sulla "via Francigena" sceglievano a volte di fermarsi presso un punto di accoglienza piccolo ma sicuro tenuto da quei monaci che poi li avrebbero accolti con più calore tra le mura della vicina Mortara.
Questo luogo di raccolta si chiamava e si chiama Sant'Angelo in onore di San Michele Arcangelo, protettore ideale di tutti i viandanti che da Mont Saint Michel sul canale della Manica in Francia andavano verso Monte San Michele in terra di Puglia o verso Roma.
Sant'Angelo rappresentava un luogo sicuro dove i pellegrini potevano radunarsi, avere un riparo sicuro e rifocillarsi presso la chiesa del villaggio.
La chiesa, di cui tratta questa guida, un tempo dedicata a Santa Maria delle Grazie, oggi San Rocco, anticamente dipendeva dai monaci Mortariensis di Santa Croce di Mortara che probabilmente la eressero e l'officiarono dal XII-XIII secolo fino ai primi del XVI.
Fu proprio questo il periodo di massimo splendore della chiesa che, in occasione di violente pestilenze, divenne anche il centro di devozione verso quei Santi che venivano invocati contro tali calamità. Questo spiegherebbe i numerosi ex voto fatti eseguire ad affresco sulle pareti da devoti riconoscenti verso la Madonna, San Cristoforo, San Defendente, Sant'Apollonia, San Sebastiano e San Rocco, del quale è narrata la vita sulle pareti laterali.
Alcune di queste pitture recano anche la firma dell'autore, il maestro Tomasino da Mortara e la data di esecuzione (7 dicembre 1500 e 4 dicembre 1506) con i nomi dei committenti.

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI
non disponibile - NON ordinabile

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci