art and architecture bookstore
italiano

email/login

password

remember me on this computer

send


Forgot your password?
Insert your email/login here and receive it at the given email address.

send

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

DEAL OF THE DAY

La collezione dei bronzi del Museo Civico Medievale di Bologna

San Casciano V. P., 2017; paperback, pp. 402, col. plates, cm 21,5x30.

cover price: € 150.00

La collezione dei bronzi del Museo Civico Medievale di Bologna

Total price: € 150.00 € 500.00 add to cart carrello

Books included in the offer:

Repertorio della Scultura Fiorentina del Cinquecento

Edited by Pratesi G.
Biografie a cura di Nicoletta Pons.
Torino, 2003; 3 vols., bound in a case, pp. 795, ill., cm 21x30,5.
(Archivi di Arte Antica).

FREE (cover price: € 350.00)

Repertorio della Scultura Fiorentina del Cinquecento

chiudi

De Chirico e l'oltre. Dalla stagione "barocca" alla neometafisica (1938-1978).

Silvana Editoriale

Bologna, Palazzo Pallavicini, October 13, 2022 - March 12, 2023.
Edited by Pontiggia E. and Broglio F.
Cinisello Balsamo, 2022; paperback, pp. 192, 225 col. ill., cm 23x28.

ISBN: 88-366-5205-0 - EAN13: 9788836652051

Subject: Monographs (Painting and Drawing),Painting

Period: 1800-1960 (XIX-XX) Modern Period

Languages:  italian text  

Weight: 0.65 kg


Il volume, che comprende circa settanta opere provenienti dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma, ricostruisce due importanti momenti della pittura dechirichiana: la stagione "barocca" e la stagione neometafisica. La prima si sviluppa dal 1938 al 1968, quando de Chirico (che nel 1939 lascia Parigi e torna in Italia, dividendosi fra Milano e Firenze, prima di stabilirsi nel 1944 a Roma, dove rimarrà fino alla morte) si ispira a Rubens, ma anche a maestri diversi, da Dürer a Raffaello e Delacroix. Le sue opere non sono realiste, ma vogliono creare un mondo ideale e irreale, una finzione più vera del vero. "Noi amiamo il 'non vero'", scrive. E anche: "La realtà non può esistere nella pittura perché in generale non esiste sulla terra". Le opere "barocche", dunque, nonostante il loro apparente naturalismo, sono ancora meta-fisiche (letteralmente "al di là della natura"): sono cioè una metafisica della natura, rappresentano una natura che in natura non esiste. Il de Chirico "barocco", inoltre, misurandosi con i maestri antichi e dipingendosi in abiti del passato, mette in discussione la modernità: è anzi il primo postmoderno. L'ultima parte è dedicata alla stagione neometafisica, cioè al decennio 1968-1978, in cui de Chirico riprende a dipingere manichini, Piazze d'Italia e altri enigmi, con nuove rielaborazioni e invenzioni. La neometafisica si differenzia dalle copie, che l'artista esegue quasi tutta la vita, per un mutamento di motivi e di significato. Con un'accentuata ironia, colori più accesi e cadenze più giocose, de Chirico si stacca dalla visione nichilista degli anni dieci e reinterpreta in forme più serene, anche se non prive di qualche malinconia, i temi del passato. Alla pittura pastosa della stagione "barocca" sostituisce una pittura fondata sul disegno e sulla costruzione nitida delle forme.

YOU CAN ALSO BUY



SPECIAL OFFERS AND BESTSELLERS

Pittura e scultura futuriste

€ 13.00 (€ 23.00- 43%)

Lettere e scritti sull'arte

€ 8.00 (€ 13.00- 38%)

Arcimboldo

€ 7.00 (€ 12.00- 42%)


design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci