libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Alessandro Turchi detto l'Orbetto (1578-1649). Catalogo generale.

A cura di Scaglietti Kelescian D.
Trento, 2019; br., pp. 534, ill. b/n e col., cm 24x30.
(Territori d'Arte).

prezzo di copertina: € 74.00

Alessandro Turchi detto l'Orbetto (1578-1649). Catalogo generale.

Costo totale: € 74.00 € 222.00 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Vincenzo Meucci

Co-Editore: Cassa di Risparmio di Firenze.
Firenze, 2015; cartonato, pp. 304, ill. col., cm 25x29,5.
(Arte).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 50.00)

Vincenzo Meucci

Giovan Antonio Dosio Da San Gimignano Architetto e Scultor Fiorentino tra Roma, Firenze e Napoli

A cura di Emanuele Barletti.
Fotografie di BACHerin Paolo e Saverio De Meo.
Prima edizione 2011.
Firenze, 2011; ril., pp. 844, ill. b/n e col., tavv., cm 24x28,5.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 98.00)

Giovan Antonio Dosio Da San Gimignano Architetto e Scultor Fiorentino tra Roma, Firenze e Napoli

chiudi

Zona franca

Maddali e Bruni

Firenze, 2022; br., pp. 186.
(Sottacqua).

collana: Sottacqua

ISBN: 88-943111-4-7 - EAN13: 9788894311143

Periodo: 1800-1960 (XIX-XX) Moderno,1960- Contemporaneo

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 2 kg


Che cosa significa sentirsi a casa? Dove si trova la propria "zona franca"? "Le strade di una città che all'inizio vedevo piene di opportunità, ancora vergini, diventarono ai miei occhi luoghi vissuti, dove felicità e tristezza si erano incrociate ai loro massimi livelli. Ciò che faceva più male, però, era che gli attori della mia vita non erano più lì. Mi sentivo come un palcoscenico, calcato da mille spettacoli diversi, di cui hai sentito gli applausi ma anche il silenzio più totale della sala vuota."

Racchiusa in un titolo semplice e rivelatore, questa storia non si limita a parlare di eventi e relazioni tra le persone che ne prendono parte, ma di un viaggio, dentro e fuori se stessi, che si compie più volte nella propria vita.
Il protagonista di 26 anni, Gabriele, non è solo una voce e una penna generazionale: riesce a toccare con semplicità l'inquietudine e l'instabilità che risuonano in numerosi ambiti e momenti della propria esistenza.
Un ragazzo che lascia l'Italia e riflette sul suo sentimento di appartenenza, sul trovare se stesso in una nuova terra; risiede all'estero e confonde il trovare un posto dove vivere con il trovare se stesso; come in tanti altri ambiti della vita in cui si vivono momenti di destabilizzazione, in cui si realizza di dover fare affidamento solo su se stessi, in cui si ha bisogno di trovarsi nei cambiamenti ma si tende a perdersi nella complessità del reale, della società e delle sue pressioni, confondendo la realtà contingente con l'amore più importante, quello per se stessi. Perché casa forse è proprio dove ci si sente "selvaggiamente se stessi".
Il raccontare di Gabriele è quotidiano, a tratti poetico, non ha finalità nascoste se non quella di narrare abbattendo, almeno nella scrittura, il filtro tra lui e le sue paure, mostrandosi per quello che è.
Lasciata da poco Barcellona dove ha lavorato per alcuni anni, il romanzo inizia con Gabriele su un aereo di linea, Milano-Lisbona, città in cui vorrebbe ricominciare da zero. Ma a quella destinazione Gabriele non arriverà mai.
Alternati agli eventi vissuti in aereo, all'incontro con un passeggero, Giacomo, e agli sguardi con una ragazza misteriosa dalle-mani-delicate, Lara, Gabriele ricorda episodi chiave della sua crescita, di Barcellona e delle persone che hanno segnato le fasi della sua vita in questa città: la sua ex ragazza Ari, Mario, e l'amica Sophie, dal carattere antitetico al suo, con cui però instaura un legame intimo ed esistenziale.

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci