libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Pitture in collezione. Venti opere del Museo Civico di Castello Ursino.

A cura di Valter Pinto e Barbara Mancuso.
Messina, 2018; ril., pp. 214, ill. b/n e col., tavv. b/n e col., cm 21,5x28.

prezzo di copertina: € n.d.

Pitture in collezione. Venti opere del Museo Civico di Castello Ursino.

Costo totale: € 29.90 € 209.90 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Pinacoteca Vaticana. Nella pittura l'espressione del messaggio divino, nella luce la radice della creazione pittorica

Milano, 1992; ril., pp. 471, ill. col., tavv. col., cm 33x30,5.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 180.00)

Pinacoteca Vaticana. Nella pittura l'espressione del messaggio divino, nella luce la radice della creazione pittorica

chiudi

Grandatis antiquitas e i segreti svelati dalla Santa Maria in Agris

Grandatis antiquitas e i segreti svelati dalla Santa Maria in Agris

Grafica Gioia srl (Cantù)

Cantù, 2012; br., pp. 302, ill. b/n e col., tavv., cm 24x33,5.

Soggetto: Architettura e Arte Religiosa

Periodo: Tutti i Periodo

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 1.45 kg


Tracce anche di una strada consolare romana tra le sorpresem riservate dal restauro del santuario di Santa Maria in agris a Grandate. Sono emerse insieme ad altri resti coevi e dei secoli successivi da recenti lavori, iniziati nel 2001-2002 con la riqualificazione delle aree esterne e proseguita negli ultimi due anni con un intervento massiccio che ha interessato sia l'esterno sia le parti interne dell'edificio.
Si è infatti provveduto alla manutenzione del tetto e della muratura esterna, al rifacimento della facciata e della scala del campanile, alla sostituzione del castello delle campane e al loro restauro. Diversi laboratori di restauro sono stati coinvolti per la sistemazione degli interni e degli stucchi, dei lampadari, della statua di Maria Bambina e dell'organo ottocentesco. È stato inoltre installato un impianto di riscaldamento a pavimento.
E proprio durante la rimozione della precedente pavimentazione e lo scavo, si sono resi necessari approfondimenti archeologici e storico-artistici al fine di interpretare le numerose tracce del passato affiorate sotto l'attuale piano di calpestio.
Un passato che affonda le proprie radici in età romana imperiale di cui, oltre alla strada Mediolanum-Comum (già nota perché citata in fonti documentarie), rimangono anche resti di una fino ad oggi sconosciuta postazione militare, presso la quale sembrerebbe essere stato ubicato un oracolum. Sono venuti alla luce poi resti di sepolture di antica data e vestigia di murature testimoni delle diverse fasi costruttive della chiesa.
I risultati delle indagini sono raccolti in un corposo volume dal titolo Grandatis antiquitas e i segreti svelati della Santa Maria in agris voluto dalla Parrocchia e dalla Amministrazione Comunale di Grandate e curato dal prof.
Oleg Zastrow, noto studioso che alla fine degli anni ottanta si era già occupato del santuario nel libro La chiesa di Santa Maria in agris a Grandate.

non disponibile - NON ordinabile

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci