libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Bernardino Luini. Catalogo generale delle opere

A cura di Cristina Quattrini.
Torino, 2020; cartonato, pp. 544, ill. b/n, tavv. b/n e col., cm 22x31,5.
(Archivi di Arte Antica).

prezzo di copertina: € 160.00

Bernardino Luini. Catalogo generale delle opere

Costo totale: € 160.00 € 840.00 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Dosso Dossi (1489-1542). La Pittura a Ferrara negli Anni del Ducato di Alfonso I

A cura di Romani V. e Pattanaro A.
Cittadella, 1995; 2 voll., ril. in cofanetto, pp. 1500, ill. b/n e col., cm 25x34.
(Università di Padova. Dipartimento di Storia delle Arti Visive e della Musica. Pittura del Rinascimento nell'Italia Settentrionale. 1).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 680.00)

Dosso Dossi (1489-1542). La Pittura a Ferrara negli Anni del Ducato di Alfonso I

chiudi

Per alta nemora. La poesia del mondo vegetale in Seneca tragico

Fabrizio Serra Editore

Pisa, 2007; br., pp. 160, ill. col., cm 17x24.
(Quaderni della "rivista di cultura classica e medioevale". Nuova serie. Collana diretta da Giampietro Marconi).

collana: Quaderni della "rivista di cultura classica e medioevale". Nuova serie

ISBN: 88-6227-007-0 - EAN13: 9788862270076

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.46 kg


La poesia del mondo vegetale in Virgilio trova echi e interessanti riproposte nella produzione teatrale di Seneca, soprattutto a livello paesaggistico-scenico, sicché questo studio sul mondo vegetale in Seneca tragico è la naturale continuazione del volume, sempre di Gigliola Maggiulli, Incipiant silvae cum primum surgere. Mondo vegetale e nomenclatura della flora di Virgilio, Roma, 1995. Di esso l'Autrice ha mantenuto la struttura: nella prima parte sono individuate varie tematiche su alberi, arbusti, erbe, fiori che vengono esposte negli otto capitoli; la nomenclatura della flora è presentata per schede in Appendice. L'incursione per alta nemora - così Seneca in Phae. 235 - mostra come la presenza del mondo vegetale nelle Tragedie sia molto più incidente di quanto lo sia nelle opere in prosa. La poesia delle piante di memoria virgiliana e talvolta anche ovidiana viene da Seneca riscritta a tinte fosche, sicché il festoso mondo vegetale delle Georgiche proiettato alla vita si carica di valenza negativa e di morte e, scenario caratterizzante il locus horridus, sembra agire cooprotagonista nel nefas. Così accade soprattutto per le grandi masse arboree accorpate nella silva della Beozia procul ab urbe (Oedipus); così nel miceneo Pelopis nemus, penetrale regni (Thyestes); così nella foresta dell'Eta, in Tessaglia, dove le arbores, come "corifee", partecipano alle esequie funebri di Ercole (Hercules Oetaeus). Un albero spettrale incombe sulla selva oscura degli Inferi (Hercules furens); i mortifera gramina invadono tutte le terre (Medea), persino Ippolito è vittima innocente di quel mondo vegetale che tanto ha amato: i vepres lo privano del decus, gli dilaniano mortalmente le carni (Phaedra). Pennellate cupe, colori lividi e foschi, eterni silenzi; alberi marcescenti, sradicati, abbattuti; acque stagnanti; erbe nocive, rovi spinosi, aspera saxa, alta nemora sono scenario e metafora del male tragico senecano.

Sommario: Premessa; 1. Il catalogo degli alberi; 2. Est procul ab urbe lucus ilicibus niger. La foresta di Laio; 3. Non prata viridi laeta facie germinant. Gli Inferi; 4. Obscura nutat silva. Il Pelopis nemus; 5. Vocor in silvas. I rovi di Ippolito; 6. Mortifera carpit gramina. Le erbe di Medea; 7. Populea silva, frontis Herculeae decus. La pira di Ercole; 8. Tra iconografia ed autoscopia. Appendice. Nomenclatura della flora. Riferimenti bibliografici.

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI
€ 30.40
€ 32.00 -5%

spedito in 24h


design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci