libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO
Il Maestro dei bambini turbolenti. Sandro di Lorenzo sculture in terracotta agli albori della Maniera

Costo totale: € 80.00 € 240.00 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Storia delle arti figurative a Faenza. II. Il Gotico

Faenza, 2007; br., pp. 368, ill. b/n e col., tavv., cm 17x24.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 40.00)

Storia delle arti figurative a Faenza. II. Il Gotico

Ritratti di imperatori e profili all'antica. Scultura del Quattrocento nel Museo Stefano Bardini

A cura di Nesi A.
Saggio di Francesca Maria Bacci.
Firenze, 2012; br., pp. 199, ill. b/n, tavv. b/n, cm 17x24.
(Museo Stefano Bardini).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 25.00)

Ritratti di imperatori e profili all'antica. Scultura del Quattrocento nel Museo Stefano Bardini

Storia delle arti figurative a Faenza. I. Le origini

Faenza, 2006; br., pp. 193, 22 ill. b/n, 98 tavv. col., cm 17x24.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 25.00)

Storia delle arti figurative a Faenza. I. Le origini

Storia delle arti figurative a Faenza. III. Il Rinascimento. Pittura, miniatura, artigianato

Faenza, 2009; br., pp. 296, 225 ill. b/n e col., 225 tavv. b/n e col., cm 17x24.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 30.00)

Storia delle arti figurative a Faenza. III. Il Rinascimento. Pittura, miniatura, artigianato

Il Cinquecento. Parte Prima

Faenza, 2015; br., pp. 332, ill. b/n e col., cm 17x24.
(Storia delle Arti Figurative a Faenza).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 40.00)

Il Cinquecento. Parte Prima

chiudi

The Jean-Michel Basquiat Show

The Jean-Michel Basquiat Show

Skira

A cura di Mercurio G.
Milano, Triennale, 19 settembre 2006 - 28 gennaio 2007.
Nuova Edizione.
Testo Italiano e Inglese.
Milano, 2008; ril., pp. 320, ill. b/n e col., 164 tavv. col., cm 30x30.
(Arte Moderna. Cataloghi).

collana: Arte Moderna. Cataloghi

ISBN: 88-7624-927-3 - EA7N: 9788876249273

Soggetto: Arti Grafiche (Disegno, Incisione, Miniatura),Fotografia,Pittura e Disegno - Monografie

Periodo: 1960- Contemporaneo

Testo in: testi in  inglese, italiano  testi in  inglese, italiano  

Peso: 2.75 kg


La folgorante carriera di Jean-Michel Basquiat (1960-1988), "enfant terrible" del mondo dell'arte diventato in breve tempo il simbolo della cultura multietnica newyorkese degli anni Ottanta, nel catalogo della grande esposizione alla Triennale di Milano.

La monografia, che accompagna la mostra milanese, ripercorre l'intero cammino artistico di questa figura leggendaria definita nel tempo il "Jimi Hendrix dell'arte", o ancora il "Re Bambino", permettendo di conoscere in maniera approfondita uno tra i principali protagonisti dell'arte internazionale del Novecento.
Martire tragico del suo stesso fuoco interiore che ne brucia ancora giovanissimo all'età di 27 anni, l'esistenza fieramente meticcia ed errante, Basquiat esordisce nell'ambiente artistico con i celebri graffiti siglati SAMO, il suo marchio di identificazione, e si impone come protagonista alla fine degli anni Settanta, assieme a Keith Haring, del movimento del graffitismo statunitense. Dopo aver partecipato, all'inizio degli anni Ottanta, a esposizioni collettive organizzate in spazi alternativi volte a offrire ai visitatori una visione d'insieme del panorama artistico-culturale newyorkese del momento, Basquiat a soli 21 anni viene ufficialmente lanciato nel mondo dell'arte come pittore grazie a un articolo scritto dal critico René Ricard che lo accosta a maestri quali Cy Twombly e Jean Dubuffet.
Basquiat è stato uno dei pochi artisti emergenti a godere non solo di fama internazionale immediata ma a essere anche repentinamente sollecitato a esporre i propri lavori nelle gallerie più note di New York, e successivamente, nel resto del mondo. Intelligente, curioso, pieno di voglia di vivere, Basquiat rompe con la tradizione e impone la sua verità crudele denunciando i pericoli di una vita moderna: soldi, droga, sesso, adulazione, oppressione e razzismo. Nelle sue opere, l'artista ribelle incorpora ogni sorta di elemento: dai simboli della cultura di massa, ai riferimenti della mitologia jazz, dalla rappresentazione di eroi di colore divenuti famosi nello sport e nella musica, fino agli scheletri e ai teschi ispirati da un'attrazione verso la morte.
Le sue creazioni sono una fusione di simboli, scritte e colori. I colori non sono quelli di un quadro su un cavalletto conseguiti con arte appresa; sono i colori della vita, della strada, al tempo stesso accesi e sbiaditi, sovrapposti come i manifesti sui pannelli che lasciano apparire gli strappi.
Il percorso articolato secondo un andamento cronologico propone, attraverso una rigorosa scelta delle opere, una cinquantina di dipinti, una ventina di disegni e le "collaborazioni" eseguite con Andy Warhol e Francesco Clemente, tele commissionate dal mercante d'arte zurighese Bruno Bischofberger diventato gallerista esclusivo di Basquiat fino alla sua scomparsa. Sarà proprio con Warhol che l'artista instaurerà uno dei legami più importanti della sua vita e la scomparsa del maestro della pop art nel 1987 lascerà un vuoto incolmabile nella vita di Basquiat. A completamento del catalogo le fotografie inedite del noto regista luganese Edo Bertoglio, alcune delle quali scattate durante le riprese del film "New York Beat" ribattezzato in seguito "Downtown 81", in cui Basquiat interpret" il ruolo principale di un'artista diciannovenne ancora sconosciuto che cerca di sopravvivere nella vivace comunità artistico-musicale della Downtown newyorkese di inizio anni Ottanta.

non disponibile - NON ordinabile

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci