libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Raffaello 1520-1483.

Roma, Scuderie del Quirinale, 5 marzo - 2 giugno 2020.
A cura di Marzia Faietti e Matteo Lafranconi.
Milano, 2020; br., pp. 544, 400 ill. col., cm 22x28.
(Cataloghi di Arte Antica).

prezzo di copertina: € 46.00

Raffaello 1520-1483.

Costo totale: € 43.70 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

La cucina vip. Alessandro Circiello, le ricette per le star

Milano, 2012; br., pp. 128, ill., cm 15x19.
(Chef!).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 12.90)

La cucina vip. Alessandro Circiello, le ricette per le star

chiudi

Clemente XIII Rezzonico. Un papa veneto nella Roma di metà Settecento

Clemente XIII Rezzonico. Un papa veneto nella Roma di metà Settecento

Silvana Editoriale

Padova, Museo Diocesano, 12 dicembre 2008 - 15 marzo 2009.
A cura di Cavalli C., Nante A. e Pasquali S.
Cinisello Balsamo, 2009; br., pp. 240, ill. b/n e col., cm 23x28.

ISBN: 88-366-1269-5 - EA7N: 9788836612697

Soggetto: Società e Tradizioni

Periodo: 1400-1800 (XV-XVIII) Rinascimento

Luoghi: Roma

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 1.413 kg


Per oltre due mesi, duecentocinquanta anni fa, Padova festeggiò l'elezione al pontificato di un suo vescovo. Era il 6 luglio 1758 e il neoeletto papa Clemente XIII era Carlo Rezzonico.
Discendente da una famiglia di recente nobiltà, Carlo Rezzonico fu particolarmente attento alla sua diocesi, si distinse per i provvedimenti a favore dei poveri e per le iniziative nel campo della disciplina ecclesiastica, ma anche per l'impegno diplomatico. La questione che dominò tutto il suo pontificato (1758-1769) fu il rapporto con la Compagnia di Gesù, diffusa in tutta Europa e, attraverso le missioni, anche nel Nuovo Mondo e in oriente. Venne a contatto con le maggiori personalità del panorama artistico romano di metà Settecento, tra cui Anton Raphael Mengs, Pompeo Batoni e Johann Joachim Winckelmann, al quale nel 1764 affidò la carica di sovrintendente alle antichità di Roma. Di Giovanni Battista Piranesi, architetto e incisore veneto stabilitosi a Roma, il papa divenne vero e proprio mecenate. Acquistò per i Musei Capitolini opere d'arte provenienti da scavi archeologici, donò alla Biblioteca Vaticana preziosi manoscritti e un'importante collezione di vasi antichi, primo nucleo del Museo Profano da lui fondato nel 1767, embrione dei Musei Vaticani.
Sotto il suo pontificato si realizzò inoltre il completamento della fontana di Trevi.
La mostra, accompagnata da questo catalogo, ripercorre le vicende del vescovo e del pontefice tra Venezia, Padova e Roma, attraverso i capolavori dei maggiori artisti del tempo: dai ritratti del papa di Mengs e Batoni, alle raccolte di incisioni a lui dedicate da Piranesi, ai progetti di Antonio Canova per il monumento funebre in San Pietro. Il volume, con ampi saggi critici, è completato da una bibliografia.

non disponibile - NON ordinabile

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci