libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Raffaello 1520-1483.

Roma, Scuderie del Quirinale, 5 marzo - 2 giugno 2020.
A cura di Marzia Faietti e Matteo Lafranconi.
Milano, 2020; br., pp. 544, 400 ill. col., cm 22x28.
(Cataloghi di Arte Antica).

prezzo di copertina: € 46.00

Raffaello 1520-1483.

Costo totale: € 43.70 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

La cucina vip. Alessandro Circiello, le ricette per le star

Milano, 2012; br., pp. 128, ill., cm 15x19.
(Chef!).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 12.90)

La cucina vip. Alessandro Circiello, le ricette per le star

chiudi

Forma, materia, colore del paesaggio laziale. Vedute di Valerio Palmieri. Ediz. illustrata

Forma, materia, colore del paesaggio laziale. Vedute di Valerio Palmieri. Ediz. illustrata

Gangemi Editore

A cura di De Angelis D. e Montano C.
Roma, 2009; br., pp. 80, ill., cm 17x24.
(Arti Visive, Architettura e Urbanistica).

collana: Arti Visive, Architettura e Urbanistica

ISBN: 88-492-1534-7 - EA7N: 9788849215342

Soggetto: Pittura e Disegno - Monografie,Regioni e Stati

Luoghi: Lazio

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.65 kg


La pittura di Valerio Palmieri, architetto ed artista romano, si afferma soprattutto quale pratica di un vedutista impegnato a cogliere gli aspetti più moderni del paesaggio contemporaneo, denso di contaminazioni, aperture, vertigini, tracce del passato ed anticipazioni di futuro.
Valerio Palmieri descrive appassionatamente la natura, osservando con attenzione tutti gli aspetti del reale. Nei suoi dipinti natura ed architettura si fondono intimamente raggiungendo vertici espressivi altamente poetici, strade e quinte arboree spingono lo sguardo verso lontananze indefinite in cui il paesaggio non fa da sfondo ma è protagonista. Una vivace apertura intellettuale caratterizza la sua personalità artistica. Il suo racconto possiede accenni intimi e lirici che rimandano alla dolcezza del colore di Giovanni Bellini ed al rigore geometrico di Piero della Francesca che in entrambi i casi interpreta in chiave estremamente personale e moderna attraverso una straordinaria sintesi di percezione ed astrazione del reale, di tradizione ed innovazione. Le sue composizioni sono geometricamente ordinate, chiuse entro un sistema prospettico costruito e regolato dal colore e il colore è intriso di luce, con l'intento premeditato di rendere la sensazione preziosa di uno spazio non illuminato ma spontaneamente luminoso. Anche il colore assume un ruolo nuovo: non riempie i contorni, non aggiunge, non toglie, ma costruisce le FORME, divenendo protagonista e sintesi dei rapporti di luce e volume in una pittoricità integrale. I colori, mai puri ma sovrapposti, si dispiegano sulla tela ricchissimi e vivaci: l'accordo dei toni caldi e di quelli scuri o squillanti, dà vita ad una sofisticata policromia sulla quale domina una nuova luminosità diffusa, la linea scompare e l'immagine appare ai nostri occhi come un corpo fatto di MATERIA. La ferma consapevolezza della sua libertà artistica si concreta anche nella particolare "maniera" adottata, in molte sue opere si notano tagli, incisioni, segni, introdotti per predisporre la superficie ad accogliere ciò che per l'artista "è tutto ed è in ogni cosa": il COLORE.
La grandezza di Valerio Palmieri e dei suoi dipinti sta nella capacità di trasformare il limite iconografico del paesaggio in un "valore di immagine", mediante una autonomia figurativa in cui contenuto e sentimento sono completamente espressi.

Il volume è a cura di Claudia Montano e Daniela De Angelis.

non disponibile - NON ordinabile

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci