libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO
Il Maestro dei bambini turbolenti. Sandro di Lorenzo sculture in terracotta agli albori della Maniera

Costo totale: € 80.00 € 240.00 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Storia delle arti figurative a Faenza. II. Il Gotico

Faenza, 2007; br., pp. 368, ill. b/n e col., tavv., cm 17x24.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 40.00)

Storia delle arti figurative a Faenza. II. Il Gotico

Ritratti di imperatori e profili all'antica. Scultura del Quattrocento nel Museo Stefano Bardini

A cura di Nesi A.
Saggio di Francesca Maria Bacci.
Firenze, 2012; br., pp. 199, ill. b/n, tavv. b/n, cm 17x24.
(Museo Stefano Bardini).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 25.00)

Ritratti di imperatori e profili all'antica. Scultura del Quattrocento nel Museo Stefano Bardini

Storia delle arti figurative a Faenza. I. Le origini

Faenza, 2006; br., pp. 193, 22 ill. b/n, 98 tavv. col., cm 17x24.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 25.00)

Storia delle arti figurative a Faenza. I. Le origini

Storia delle arti figurative a Faenza. III. Il Rinascimento. Pittura, miniatura, artigianato

Faenza, 2009; br., pp. 296, 225 ill. b/n e col., 225 tavv. b/n e col., cm 17x24.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 30.00)

Storia delle arti figurative a Faenza. III. Il Rinascimento. Pittura, miniatura, artigianato

Il Cinquecento. Parte Prima

Faenza, 2015; br., pp. 332, ill. b/n e col., cm 17x24.
(Storia delle Arti Figurative a Faenza).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 40.00)

Il Cinquecento. Parte Prima

chiudi

Gianluigi Brancaccio. Dipinti e incisioni

Gianluigi Brancaccio. Dipinti e incisioni

Edizioni Gabriele Mazzotta

Apricale, Castello della Lucertola, 9 luglio - 13 agosto 2006.
Acqui Terme, Palazzo Robellini, 19 agosto - 3 settembre 2006.
A cura di Beringheli G.
Testo Italiano, Inglese e Francese.
Milano, 2006; br., pp. 164, ill. b/n, tavv. col., cm 22x24.
(Biblioteca d'Arte).

collana: Biblioteca d'Arte

ISBN: 88-202-1802-X - EA7N: 9788820218027

Soggetto: Arti Grafiche (Disegno, Incisione, Miniatura),Pittura e Disegno - Monografie

Periodo: 1960- Contemporaneo

Testo in: testi in  inglese, francese, italiano  testi in  inglese, francese, italiano  testi in  inglese, francese, italiano  

Peso: 0.82 kg


Il catalogo accompagna la prima grande mostra antologica voluta dalla Provincia di Imperia e interamente dedicata a Gianluigi Brancaccio. Nel volume figurano, oltre alle riproduzioni a colori delle cinquanta opere esposte e realizzate dall'artista dal 1952 a oggi, un saggio in cui Luciano Caramel racconta del suo singolare "rapporto-non rapporto" con l'artista (risalente addirittura all'immediato dopoguerra), i contributi critici di Rossana Bossaglia e Germano Beringheli e una lettera di André Verdet.
Gianluigi Brancaccio inizia a dipingere nel secondo dopoguerra mettendo l'accento su quella vita delle forme estesa, oltre il Fronte Nuovo delle Arti, a una sorta di figurazione il cui impianto formale e cromatico risentiva di echi post-cubisti.
Esperienze fondamentali per la sua pittura furono i primi anni di apprendistato a Como e la conoscenza dell'ambiente artistico cittadino, ma anche l'incontro alcuni anni più tardi a Capri di Carrà, Prampolini, Gentilini e Saetti. Infine importanti furono i viaggi a Parigi e in Olanda, dove ebbe modo di conoscere il gruppo COBRA. Recentemente il percorso artistico di Brancaccio è stato coinvolto dal segno, dalla sua connotazione incisoria in rapporto al disegno e all'azione di uno strumento adatto a segnare, graffiandola o intagliandola, un'altra superficie, più dura del tessuto teso, quasi sempre metallica. Nel 2004 si è tenuta la sua prima la sua prima mostra di arte grafica presso l'Atelier Lacourière Frélaut di Montmartre.

non disponibile - NON ordinabile

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci