libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Raffaello 1520-1483.

Roma, Scuderie del Quirinale, 5 marzo - 2 giugno 2020.
A cura di Marzia Faietti e Matteo Lafranconi.
Milano, 2020; br., pp. 544, 400 ill. col., cm 22x28.
(Cataloghi di Arte Antica).

prezzo di copertina: € 46.00

Raffaello 1520-1483.

Costo totale: € 43.70 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

La cucina vip. Alessandro Circiello, le ricette per le star

Milano, 2012; br., pp. 128, ill., cm 15x19.
(Chef!).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 12.90)

La cucina vip. Alessandro Circiello, le ricette per le star

chiudi

Michelucci a Larderello. Il Piano Urbanistico e le Architetture

Michelucci a Larderello. Il Piano Urbanistico e le Architetture

Alinea Editrice

A cura di Marcetti C. e Musumeci N.
Firenze, 2011; br., pp. 168, ill. b/n, tavv. b/n, cm 24x22.

ISBN: 88-6055-652-X - EA7N: 9788860556523

Soggetto: Architetti e Studi,Urbanistica e Viabilità

Periodo: 1960- Contemporaneo

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.64 kg


Nel 1954 la Larderello Spa, che all'epoca gestiva le omonime fabbriche, affidò all'architetto Giovanni Michelucci l'incarico di progettare lo sviluppo urbanistico della fabbrica e del nascente villaggio operaio che doveva costituire il compimento civile e sociale di una strategia di profondo rinnovamento dell'azienda e la creazione di una realtà urbana da realizzarsi in "una logica continuità di struttura, di percorsi e di forma fra l'ambiente naturale, gli edifici, le zone di riposo, di studio e di meditazione" oltre naturalmente al complesso industriale. Sorto sulla spinta di un momento di eccezionale sviluppo economico e produttivo dell'attività industriale il progetto venne approntato e, nonostante la responsabilità dell'impegno e le logiche necessità di rivisitazione, in poco tempo - specie se rapportato all'iter dei processi autorizzativi e realizzativi attuali - il villaggio venne effettivamente completato. Il disegno che Michelucci, nel pieno della sua maturità intellettiva e creativa, pensò in quel momento, costituisce ancora oggi un esempio unico di company town realizzato vicino ad un'azienda ma nello stesso tempo defilato, avvolto nel verde che ne esalta la dimensione intima e raccolta, quasi estraneo alla realtà industriale che lo circonda. Le varie attività si collocano secondo un sistema di logicità ma senza schemi precostituiti e i fabbricati sono realizzati con pietra bianca locale, tenendo conto dell'accidentalità dell'area e nel rispetto delle caratteristiche ambientali e paesaggistiche. Un risultato unico anche perché, nonostante le difficoltà oggettive, il villaggio di Larderello esprime ancora oggi "la sintesi delle concezioni urbanistiche michelucciane, facendone un modello esemplare nel suo genere, riconosciuto dal consenso popolare dell'epoca ed ancor adesso apprezzabile per i risultati conseguiti". Oggi dopo anni di degrado, la rivisitazione che la Fondazione Michelucci propone delle realizzazioni del grande architetto a Larderello, oltre a confermare la straordinaria opera e la moderna intuizione del personaggio, può costituire una base di ripartenza per un secondo grande progetto: far rivivere Larderello nella dignità che gli compete.

Contenuto: Presentazioni - Piero Ceccarelli, Presidente del Co.Svi.G.
- Loris Martignoni, Sindaco del Comune di Pomarance - Alessandro Margara, Comitato scientifico della Fondazione Giovanni Michelucci - Marcello Cerri, Associazione turistica "Pro Valle del diavolo" Il piano urbanistico (Corrado Marcetti) - Il villaggio nel primo dopoguerra - Il nuovo programma della Società Larderello - Le radici del piano - Il tema del villaggio - Intonarsi all'ambiente - Le residenze economiche - Progetti coevi - Elementi di piano - La localizzazione del villaggio - L'impianto del piano - L'inserimento nel contesto ambientale - Il sistema delle residenze - Le attrezzature culturali, scolastiche e sociali - Il riconoscimento della critica - L'attuazione del piano, il cantiere e l'architettura vissuta - Il declino del villaggio Le architetture(Nadia Musumeci) - Chiesa della Beata Maria Vergine - Cinema-teatro Florentia e circolo ricreativo - Centro scolastico - Asilo San Tarcisio - Palazzo per uffici - Raffineria dell'acido borico - Mensa e alloggio dipendenti - Poliambulatorio - Palestra e impianti sportivi - Le residenze - Gli altri interventi nel territorio della geotermia. Serrazzano e Sasso Pisano La memoria del territorio Giovanni Allegrini / Giovanni Bardini / Florestano Bargelli / Sergio Beneventi / Salvatore Cappello / Primo Frosali / Francesco Magni / Gloria Manghetti / Graziano Pacini / Andrea Pazzagli / Giacomo Saviozzi / Nada Tani Apparati - La fortuna critica - Documenti di archivio, lettere, scritti e interviste - Il gruppo dei progettisti - Biografi a di Giovanni Michelucci - Profili degli altri progettisti Bibliografia

€ 24.00 -71%
€ 7.00

spedito in 24h


COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci