libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Alessandro Turchi detto l'Orbetto (1578-1649). Catalogo generale.

A cura di Scaglietti Kelescian D.
Trento, 2019; br., pp. 534, ill. b/n e col., cm 24x30.
(Territori d'Arte).

prezzo di copertina: € 74.00

Alessandro Turchi detto l'Orbetto (1578-1649). Catalogo generale.

Costo totale: € 70.30 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Vincenzo Meucci

Firenze, 2015; cartonato, pp. 304, ill. col., cm 25x29,5.
(Arte).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 50.00)

Vincenzo Meucci

chiudi

La regalità sacra nel Medioevo? L'Anonimo normanno e la riforma romana (secc. XI-XII)

La regalità sacra nel Medioevo? L'Anonimo normanno e la riforma romana (secc. XI-XII)

Fondazione CISAM

Spoleto, 2007; br., pp. 212, ill.
(Studi. 13).

collana: Studi

ISBN: 88-7988-123-X - EA7N: 9788879881234

Soggetto: Saggi Storici

Periodo: 1000-1400 (XII-XIV) Medioevo

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 1.02 kg


I re del medioevo erano sacri? erano sacri per tutti? e i papi? i vescovi? Questo libro ha l'ambizione di tornare su un tema classico della storiografia, per sottrarlo alle generalizzazioni che finora lo ha contraddistinto, e aggiornarlo alle più recenti prospettive di studio sulla cosiddetta era della lotta per le investiture. I risultati sono abbastanza sorprendenti e aprono nuove vie all'interpretazione, giacché il ritorno diretto alla lettura della fonte, dei suoi meandri logici, del suo linguaggio, ha messo in luce la centralità, nel pensiero dell'Anonimo Normanno, della figura vescovile nella lotta all'avanzata del primato romano e nel processo di costruzione di una sacralità regale. L'autore si sofferma in particolare sull'analisi e sulla decifrazione dei codici semantici adottati dall'Anonimo Normanno, per evidenziarne la costruzione speculare rispetto alla trattatistica della Riforma romana, e rivelarne la funzione. L'immagine dei trattati dell'Anonimo Normanno che così ne emerge è quella di un gruppo di scritti che rivendicano l'autonomia di un episcopato provinciale (quello anglonormanno) in un periodo cruciale dei suoi rapporti con Roma (i primissimi anni del secolo XII), piuttosto che la teoria più compiuta della supremazia carismatica dei re negli affari ecclesiastici, come si è creduto di vedere fino a non molti decenni fa. Anzi, la regalità sacra si riduce a mera costruzione retorica e a specchio di analoghe pretese da parte del pontefice romano, e costituisce solo uno dei numerosi percorsi teorici che l'Anonimo Normanno sperimenta - e non senza contraddizioni - nel tentativo di costruire un armamentario tecnico di argomenti scritturali, teologici e logici su cui fondare la reazione o l'arroccamento dei vescovi davanti alla crescente autorità papale, nel cruciale trapasso tra i secoli XI e XII.

INDICE: I. Un papa ingiudicabile? - II. Uguaglianza - III. Ordinamento divino IV. " Plenitudo enim legis karitas " - V. I limiti dell'obbedienza - VI. Il buon pastore e il mercenario - VII. Legge cristiana e legge dei canoni - VIII. Il problema della regalità - IX. I linguaggi della disobbedienza - Bibliografia - Indice dei nomi

€ 35.00

spedito in 2/3 sett.


COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci