libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Pier Luigi Pizzi. Inventore di Teatro (2006-2015). Bis!

A cura di Arruga L.
Cronologia e ricerca iconografica di Franca Cella.
Torino, 2015; ril., pp. 230, ill. b/n e col., cm 24x34.
(I Maestri dello Spettacolo).

prezzo di copertina: € 50.00

Pier Luigi Pizzi. Inventore di Teatro (2006-2015). Bis!

Costo totale: € 42.50 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Il linguaggio nel teatro italiano contemporaneo

Firenze, 2011; br., pp. 180, ill., cm 14x21.
(Palcoscenico).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 18.00)

Il linguaggio nel teatro italiano contemporaneo

chiudi

I Cavalli dei Re di Napoli a Massafra e in Puglia nel Quattrocento

I Cavalli dei Re di Napoli a Massafra e in Puglia nel Quattrocento

Schena Editore

Fasano, 2015; br., pp. 320, ill. b/n, cm 15x21.

ISBN: 88-6806-101-5 - EA7N: 9788868061012

Soggetto: Saggi e Studi sull'antichità

Periodo: 1400-1800 (XV-XVIII) Rinascimento

Luoghi: Puglia

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 1.54 kg


Questo studio è basato sull'analisi del più antico documento amministrativo della storia di Massafra, scoperto da Espedito Jacovelli dell'Archivio di Stato di Napoli a metà degli anni '70: un codice contenente un quaterno redatto dal dottor Antonio Caricello.
Premettendo che le Cavallerizze regie, o Menestalle, furono ideate da Federico II, è probabile che anche l'allevamento sito nella Tebaide sia stato fondato dal sovrano svevo.
Il periodo esaminato vide regnare dal 1458 sino al 1494 Ferdinando I d'Aragona, conosciuto anche come Ferrante, il quale avviò un'opera di limitazione del potere dei feudatari meridionali (ricordati come i peggiori della storia).
Dal 1419 Massafra, non avendo un feudatario, era città libera, per l'intento della Regina Giovanna II d'Angiò di ripagare i massafresi per i disagi derivanti dal mantenimento della regia cavallerizza della corte di Napoli.
I cavalli allevati a Massafra erano i Corsieri napoletani e i Murgesi, ovvero i migliori del mondo, destinati soprattutto alla guerra. In Puglia si allevavano gli stalloni a Massafra, le fattrici a Laterza e presumibilmente fattrici, asini e muli a Spinazzola.
In pratica l'allevamento era una masseria regia e si concretizzava in un grandissimo recinto quadrato al cui interno si collocavano la stalla vera e propria, detta sala (quella di Massafra ospitava circa una ventina di destrieri); gli alloggi per il personale che ospitavano il maestro di stalla, il cavalcatore, gli stallieri e i fanti di stalla; i depositi, i pozzi e le cisterne.

€ 20.00 -20%
€ 16.00

spedito in 24h


COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci