libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

De Nittis e la rivoluzione dello sguardo.

Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 1 dicembre 2019 - 13 aprile 2020.
A cura di Pacelli M. L., Guidi B. e Pinet Hélène.
Traduzione di Archer M.
Ferrara, 2019; ril., pp. 288, ill. col., cm 24x29.

prezzo di copertina: € 48.00

De Nittis e la rivoluzione dello sguardo.

Costo totale: € 48.00 € 120.00 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

De Nittis. Peppino e il ventaglio magico

Roma, chiostro del Bramante, 13 novembre 2004 - 27 febbraio 2005.
Milano, Fondazione Antonio Mazzotta, primavera 2005.
Milano, 2005; br., pp. 100, ill., cm 16x22.
(Ragazzi).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 14.00)

De Nittis. Peppino e il ventaglio magico

Donna. Immagini del femminile da Boldini a oggi

Pescara, Museo d'Arte Moderna Vittoria Colonna, 20 ottobre 2005 - 23 gennaio 2006.
Milano, 2005; br., pp. 120, ill., cm 23x27.
(Biblioteca d'Arte).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 28.00)

Donna. Immagini del femminile da Boldini a oggi

Firenze capitale (1865-2015). I doni e le collezioni del Re

Firenze, Galleria d'arte moderna, 19 novembre 2015 - 3 aprile 2016.
Firenze, Galleria d'Arte Moderna - Appartamento della Duchessa d' Aosta, 19 novembre 2015 - 3 aprile 2016.
A cura di Condemi S.
Livorno, 2015; br., pp. 351, ill. b/n e col., tavv. b/n e col., cm 24,5x28,5.

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 30.00)

Firenze capitale (1865-2015). I doni e le collezioni del Re

chiudi

Girolamo Muziano 1532-1592. Dalla Maniera alla Natura

Ugo Bozzi Editore

Roma, 2008; ril. in cofanetto, pp. 576, ill. b/n, 283 tavv. b/n e col., cm 25x28.

ISBN: 88-7003-043-1 - EAN13: 9788870030433

Soggetto: Architetti e Studi,Pittura,Pittura e Disegno - Monografie,Saggi (Arte o Architettura)

Periodo: 1400-1800 (XV-XVIII) Rinascimento

Luoghi: Lazio

Extra: Manierismo

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 3.66 kg


Pittore, disegnatore, forse anche scultore, di certo impresario artistico su vasta scala, Girolamo Muziano è uno dei maggiori protagonisti della vita artistica romana nella seconda metà del Cinquecento e un cruciale anello di congiunzione di quest'ultima con la cultura lombardo-veneta. Dopo ottanta anni dall'unico studio esistente sul pittore, giunta a conclusione una monumentale e specifica raccolta iconografica durata oltre dieci anni, questo libro ne vuole finalmente ripercorrere la carriera, attraverso un'approfondita analisi storica e filologica dei suoi dipinti, delle committenze, delle relazioni con i principali protagonisti dell'ambiente culturale nella Roma della Controriforma. Il catalogo si snoda tra grandi cicli ad affresco, dipinti, pale d'altare, disegni e incisioni, incrementato dalla riscoperta di opere sconosciute o ritenute disperse e con il supporto di un apparato documentario in larga parte inedito. Ne risulta accresciuto e reso più limpido il quadro della pittura romana di mezzo secolo, territorio d'indagine che si va delineando incisivamente soltanto negli ultimi tempi alla conoscenza del grande pubblico, ma anche in parte agli studi del settore. Con la pubblicazione di questo volume, la Ugo Bozzi editore, dopo la pluridecennale attività dedicata agli artisti del Sei e Settecento, inaugura una nuova stagione d'interesse per la produzione figurativa del Cinquecento, un secolo che diede vita ad innumerevoli rilevanti personalità, molte delle quali attendono ancora una esatta definizione ed un inquadramento nell'orizzonte artistico del periodo. L'uscita della monografia su Girolamo Muziano anticipa pertanto un più articolato ed esaustivo repertorio della pittura a Roma nel secondo Cinquecento, uno strumento indispensabile di consultazione e di ricerca ancora mancante, che la Ugo Bozzi editore ha in preparazione tra le sue prossime iniziative.
Il volume su Muziano si avvale di una amplissima campagna fotografica, che presenta in massima parte per la prima volta i dipinti di questo artista a colori e dopo il restauro, affiancati da un ricco numero di straordinari disegni di paesaggio e di figura. Proprio per gli inizi della pittura di paesaggio italiana, Muziano svolgerà un ruolo importantissimo, introducendo a Roma il repertorio del grande paesismo veneto del Cinquecento, da Tiziano a Domenico Campagnola. Inoltre la sua produzione formerà un'intera generazione di pittori, non solo a Roma, ma in tutta l'Italia centrale - dalle Marche all'Umbria -, dando il via all'ultima stagione della Maniera, verso gli albori del naturalismo caravaggesco.

L'artista.
Girolamo Muziano nasce da madre bresciana e padre milanese nel 1532. Dopo un periodo di formazione tra Padova e Venezia con Lambert Sustris e Domenico Campagnola, giunge a Roma sul finire del 1549. Dal 1560 è al servizio del cardinale Ippolito II d'Este, come responsabile dei grandi cantieri pittorici del Quirinale, di Montegiordano, e di Villa d'Este a Tivoli. Nel 1576 inizia per Muziano la felice stagione della committenza di papa Gregorio XIII Boncompagni, per il quale l'artista organizza e sovrintende le maggiori decorazioni vaticane: la galleria delle Carte Geografiche, la cappella Gregoriana in San Pietro, la sala del Concistoro nell'Appartamento pontificio. Nell'arco della sua lunga attività romana, lascia inoltre molte opere nelle più importanti chiese della città: Santa Caterina della Rota, Santa Caterina dei Funari, Santa Maria in Vallicella, Santa Maria in Aracoeli, Sant'Agostino, San Luigi dei Francesi, Santa Maria in Traspontina, il Gesù. Conclude la sua vicenda artistica - la morte sopraggiunge nel 1592 - al servizio del cardinale Alessandro Farnese, dei Mattei e degli Oratoriani, lungo un percorso che porterà a Roma, di lì a breve, un altro illustre lombardo, Michelangelo Merisi da Caravaggio. Il maggiore allievo di Muziano, Cesare Nebbia da Orvieto, ripercorrerà all'indietro il percorso del maestro, portando la nuova koinè pittorica messa a punto a Roma nella Lombardia borromaica del cardinale Federico e del collegio Borromeo di Pavia.

Sommario: - Introduzione.
- Capitolo I: 1532-1549. Le origini e la formazione. Gli anni padovani e veneziani.
- Capitolo II: 1549-1560. L'arrivo a Roma. Primi contatti con l'ambiente artistico dell'Urbe. Committenze e modelli. Il cantiere di Orvieto.
- Capitolo III: 1560-1572. I palazzi urbani e suburbani di Ippolito d'Este: Quirinale, Montegiordano e Tivoli. L'affermazione presso i grandi mecenati romani.
- Capitolo IV: 1572-1585. La felice stagione di Gregorio XIII: committenza pontificia e prelatizia alla corte di papa Boncompagni. Le ultime pale per Orvieto.
- Capitolo V: 1585-1592. Gli anni di Sisto V. Le opere della maturità. La vendita dei dipinti di Muziano.
- Capitolo VI: Allievi e seguaci: il lascito di Muziano.
- Catalogo: - Opere autografe - Opere perdute o distrutte - Opere problematiche - Opere erroneamente attribuite - Opere attribuite a Muziano in collezioni romane - Regesto documentario.

- Bibliografia.
- Indice onomastico.
- Indice toponomastico.
- Indice dei nomi.
- Indice dei luoghi.

L'autrice.
Patrizia Tosini, è titolare della Cattedra di Storia dell'arte moderna all'Università di Cassino. Al centro dei suoi interessi da oltre un quindicennio, la pittura della seconda metà del Cinquecento e dell'inizio del Seicento, su cui ha scritto numerosi contributi in volumi e riviste italiane e straniere, approfondendo in particolare gli aspetti della committenza e della ricostruzione filologica del catalogo di alcuni protagonisti della Maniera romana, tra cui Giulio Mazzoni, Federico Barocci, Federico Zuccari, Giovanni De' Vecchi, Andrea Lilio e Giovan Battista Ricci. Ha inoltre curato la pubblicazione di un repertorio di opere d'arte in collezioni private veneziane (con F. Romei, 1995), un volume sulla collezione d'arte di Dexia Crediop (2002), un libro sulla cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi (con N. Gozzano, 2005), e gli atti di un convegno internazionale su arte e committenza nell'età di Cesare Baronio (2007, in corso di stampa). L'attività pittorica di Girolamo Muziano, illustrata in questo volume, è stato oggetto del suo dottorato di ricerca (1999), discusso all'Università 'La Sapienza' di Roma.

COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI
€ 130.00
€ 260.00 -50%

spedito in 24h


design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci