libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Pier Luigi Pizzi. Inventore di Teatro (2006-2015). Bis!

A cura di Arruga L.
Cronologia e ricerca iconografica di Franca Cella.
Torino, 2015; ril., pp. 230, ill. b/n e col., cm 24x34.
(I Maestri dello Spettacolo).

prezzo di copertina: € 50.00

Pier Luigi Pizzi. Inventore di Teatro (2006-2015). Bis!

Costo totale: € 42.50 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Il linguaggio nel teatro italiano contemporaneo

Firenze, 2011; br., pp. 180, ill., cm 14x21.
(Palcoscenico).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 18.00)

Il linguaggio nel teatro italiano contemporaneo

chiudi

Bagni di Lucca nella grande guerra

Bagni di Lucca nella grande guerra

Pacini Fazzi

Lucca, 2015; br., pp. 132, ill. b/n, cm 17x24.
(Cultura e Storia Lucchese. 49).

collana: Cultura e Storia Lucchese

ISBN: 88-6550-487-0 - EA7N: 9788865504871

Soggetto: Saggi Storici

Periodo: 1800-1960 (XIX-XX) Moderno

Luoghi: Italia,Toscana

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.43 kg


A cent'anni di distanza è doveroso rendere omaggio a coloro che presero parte al primo conflitto mondiale: la Grande Guerra, come fu immediatamente detta dal popolo e poi dagli storici, e l'inutile strage, come fu definita dal pontefice Benedetto XV. Il fronte, però, non fu il solo luogo dove si visse la Grande Guerra. Il Fronte Interno, come fu denominato dalla propaganda nazionale, costituito dalla società civile, fu utilizzato e sfruttato per i fini bellici. Le donne e i ragazzi rimpiazzarono gli uomini nelle fabbriche e in altri lavori, tutte le famiglie furono chiamate a contribuire allo sforzo bellico con l'invio ai soldati di materiale di prima necessità. Tutta la società fu mobilitata per portare a compimento un'impresa, forse troppo grande, per il giovane Regno d'Italia. Dopo la guerra niente fu come prima. Una società nuova, forse smarrita, composta dai reduci e da tante famiglie rimaste orfane dei loro cari cercò di elaborare il lutto delle tante perdite attraverso l'erezione di monumenti a ricordo. Fu il lutto di una intera Nazione che, forse per la prima volta, fu veramente unita.

€ 15.00 -20%
€ 12.00

spedito in 24h


COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci