libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Giochi e giocattoli. Storia ed evoluzione

Palermo, 2019; br., pp. 112, cm 21x27.

prezzo di copertina: € 25.00

Giochi e giocattoli. Storia ed evoluzione

Costo totale: € 23.75 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

I puzzle di Alex e Penny. Cina

Vercelli, 2007; cartonato, pp. 10, ill., cm 38,5x26,5.
(Alex e Penny).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 5.90)

I puzzle di Alex e Penny. Cina

chiudi

La difficile giustizia. I processi per crimini di guerra tedeschi in Italia (1943-2013)

La difficile giustizia. I processi per crimini di guerra tedeschi in Italia (1943-2013)

Libreria Editrice Viella

Roma, 2016; br., pp. 128, ill., cm 24x12.
(I Processi per Crimini di Guerra Tedeschi in Italia. 1).

collana: I Processi per Crimini di Guerra Tedeschi in Italia

ISBN: 88-6728-640-4 - EA7N: 9788867286409

Soggetto: Saggi Storici

Periodo: 1800-1960 (XIX-XX) Moderno,1960- Contemporaneo

Luoghi: Italia

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.65 kg


Al termine del secondo conflitto mondiale, l'individuazione degli autori dei gravi crimini commessi durante l'occupazione tedesca in Italia contro le popolazioni civili rimase circoscritta a pochi casi eclatanti: gli Alleati abbandonarono il progetto di punire i massimi responsabili delle forze armate tedesche in Italia, e gli italiani, a parte poche condanne (Kappler per le Fosse Ardeatine, Reder per Marzabotto e altri eccidi), ben presto posero fine a quella stagione processuale. Una nuova se ne aprì invece dopo la scoperta, nel 1994, di quello che una felice intuizione giornalistica definì l'"armadio della vergogna": in realtà una stanza di Palazzo Cesi, a Roma, sede della Procura generale militare, in cui erano conservati centinaia di fascicoli giudiziari sui crimini di guerra commessi sulla popolazione italiana tra il 1943 e il 1945, illegalmente archiviati dal procuratore generale militare nel 1960. Ragion di Stato, protezione dei criminali di guerra italiani, culture militari poco sensibili alla difesa dei civili in guerra, e attente a proteggere in ogni caso l'immunità dei combattenti in divisa: queste alcune delle cause di una giustizia limitata, tardiva e quindi negata.

€ 16.00
€ 20.00 -20%

spedito in 24h


COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci