libreria specializzata in arte e architettura
english

email/login

password

ricordami su questo computer

invia


Hai dimenticato la tua password?
inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato.

invia

chiudi

FB twitter googleplus
ricerca avanzata

chiudi

OFFERTA DEL GIORNO

Pier Luigi Pizzi. Inventore di Teatro (2006-2015). Bis!

A cura di Arruga L.
Cronologia e ricerca iconografica di Franca Cella.
Torino, 2015; ril., pp. 230, ill. b/n e col., cm 24x34.
(I Maestri dello Spettacolo).

prezzo di copertina: € 50.00

Pier Luigi Pizzi. Inventore di Teatro (2006-2015). Bis!

Costo totale: € 42.50 aggiungi al carrello carrello

Libri compresi nell'offerta:

Il linguaggio nel teatro italiano contemporaneo

Firenze, 2011; br., pp. 180, ill., cm 14x21.
(Palcoscenico).

OMAGGIO (prezzo di copertina: € 18.00)

Il linguaggio nel teatro italiano contemporaneo

chiudi

La via dei conventi. Ante Pavelic e il terrorismo ustascia dal Fascismo alla Guerra Fredda

La via dei conventi. Ante Pavelic e il terrorismo ustascia dal Fascismo alla Guerra Fredda

Gruppo Ugo Mursia Editore

Milano, 2011; br., pp. 648, ill., cm 14x21.
(Testimonianze fra Cronaca e Storia).

collana: Testimonianze fra Cronaca e Storia

ISBN: 88-425-4666-6 - EA7N: 9788842546665

Soggetto: Saggi Storici

Testo in: testo in  italiano  

Peso: 0.75 kg


L'organizzazione segreta ustascia, creata nel 1930 da Ante Pavelic, si batteva per l'indipendenza della Croazia dal regno di Jugoslavia. Ben presto, con il sostegno di Mussolini, Pavelic allestì le proprie basi clandestine in Italia e ramificò l'organizzazione in varie parti del mondo. Per un decennio il terrorismo ustascia si manifestò con sanguinosi attentati, come quello di Marsiglia del 1934, che costò la vita ad Alessandro I di Jugoslavia e al ministro degli Esteri francese Louis Barthou. Disgregata la Jugoslavia nel 1941, Hitler e Mussolini affidarono a Pavelic la guida dello Stato fantoccio croato. Il fanatismo confessionale e razzista degli Ustascia divenne terrorismo di Stato e i massacri perpetrati contro Serbi, Ebrei e Rom furono uno dei peggiori crimini del XX secolo. Fuggiti in Italia nel 1945 attraverso la "via dei conventi" e poi emigrati in Argentina, gli Ustascia continuarono a praticare la violenza fino alla morte di Pavelic, avvenuta in Spagna nel 1959, e anche in seguito. Adriano e Cingolani mettono in luce, sulla base di documenti diplomatici e d'archivio di numerosi Paesi, gli intrecci che l'organizzazione ebbe con i governi che segretamente la sostenevano, tra cui il Fascismo prima ed esponenti del Vaticano poi, e rivelano le radici lontane dei più recenti conflitti in terra balcanica.

€ 20.00 -5%
€ 19.00

spedito in 2/3 sett.


COMPRA ANCHE



OFFERTE E PROMOZIONI

design e realizzazione: Vincent Wolterbeek / analisi e programmazione: Rocco Barisci